Un ritrovamento choc nel Regno Unito: all’interno di un container di un tir proveniente dalla Bulgaria sono stati trovati i cadaveri di 39 persone, 38 corpi adulti e uno di un adolescente. Il macabro ritrovamento è avvenuto a Grays, in una zona industriale dell’Essex, a est di Londra.

Secondo quanto riporta la BBC il conducente del tir, un 25enne nordirlandese, è stato arrestato con il sospetto di omicidio. Il canale lascia intendere che la tragedia possa essere legata all’immigrazione clandestina.

Il primo ministro Boris Johnson di di essere “inorridito per il tragico incidente. Ricevo aggiornamenti costanti dall’Home Office, che sta lavorando a stretto contatto con la polizia per stabilire cosa è accaduto. I miei pensieri sono per tutti coloro che hanno perduto la vita e per i loro cari”. 

La Polizia che sta coordinando le indagini rimane cauta e fa sapere che l’automezzo proveniva dalla Bulgaria e sarebbe entrato nel Regno Unito ad Holyhead, città portuale nel Galles, lo scorso sabato, dopo un passaggio in Irlanda. In queste ore partirà la lunga procedura per l’identificazione dei corpi, il commissario Andrew Mainer ai media dice: “Si tratta di un tragico incidente in cui un grande numero di persone ha perso la vita, stiamo indagando per stabilire cosa esattamente sia successo”. La polizia è stata allertata dal personale di un’ambulanza poco dopo la mezzanotte nonostante il tir si trovasse già da qualche giorno nell’Essex.