Le fiamme sono divampate a Settimo Milanese in un centro di stoccaggio di rifiuti speciali: al lavoro i Vigili del Fuoco che non escludono il dolo del rogo. Il vasto incendio è divampato alle prime ore dell’alba in un capannone di 1400 metri quadrati. Sul posto stanno intervenendo i Vigili del Fuoco e i Carabinieri, si segnala che non ci sarebbero vittime né feriti.

L’incendio non avrebbe colpito la parte del capannone dove sono stoccati i materiali speciale e più pericolosi trattati dall’anzòineza. Si tratta di polveri derivate dal “processamento di scarti industriali”, che si trovano impacchettate in un’ala dell’edificio non interessato dalle fiamme. Sul posto per i rilievi del caso si trova l’Arpa.

Le forze dell’ordine confermano che non ci sarebbe una situazione di particolare gravità anche se sul posto sono arrivati anche i Carabinieri del nucleo ambientale che svolgeranno le indagini per capire le cause del rogo. Al momento non si esclude il dolo.

Sopra Settimo Milanese è presente un’alta colonna di fumo, che ha preoccupato i cittadini impegnati in molte chiamate ai Vigili del Fuoco. Ad essere interessati sono stati i capannoni della ditta Effec2 srl, che si trova in via Albert Sabin 28, nell’ampia zona industriale di Settimo, centro sviluppatosi proprio intorno a numerosi impianti industriali al limitare dei confini ad Ovest di Milano.

Rifiuti, incendio in un deposito a Settimo Milanese VIDEO