Momenti di paura a Roma dove ieri sera una scala mobile della metro A - stazione di Repubblica - ha ceduto causando il ferimento di un gruppo di tifosi del Cska Mosca che si trovavano nella Capitale per assistere alla partita di Champions League contro la Roma. La struttura, stando alle prime informazioni trapelate, sarebbe crollata a causa del peso dei supporter del club russo che, intonando cori, avrebbero cominciato a saltare. Una ricostruzione ancora tutta da verificare e comunque già al vaglio degli inquirenti. La stazione è stata posta sotto sequestro.

Sono 24 i feriti di cui uno col piede semiamputato. I testimoni raccontano che i tifosi avrebbero cominciato a ballare e cantare sulla scala mobile fino a quando la struttura ha ceduto. Qualcuno, sempre secondo alcuni testimoni, sarebbe stato “ubriaco”, altri invece “cantavano cori e sulla scala mobile saltavano”. Dichiarazioni che gli inquirenti stanno raccogliendo proprio in queste ore.

Dal canto loro i russi giurano che non stavano saltando. Che, all’improvviso, la scala mobile ha ceduto senza alcun motivo. L’azienda dei trasporti di Roma, l’Atac, ha già avviato un’indagine interna mentre il sindaco Virginia Raggi ha espresso solidarietà e vicinanza ai feriti.

Infine la Procura di Roma ha aperto un fascicolo ipotizzando – contro ignoti – il reato di lesioni.