Aggiornamento 16 settembre ore 20.00: Come accertato da fonti giornalistiche, Greta la bambina sul palco di Pontida non è coinvolta nella vicenda di Bibbiano ma in un’altra inchiesta riguardante case famiglia e famiglie. Su twitter Selvaggia Lucarelli scrive:  “Mi comunica un magistrato che la bambina Greta portata da Salvini sul palco di Pontida non è menzionata nell’ordinanza del gip di Reggio Emilia riguardante il ‘caso Bibbiano’. Inoltre il suo caso non sarebbe stato neppure tra quelli seguiti dai Servizi Sociali della Val d’Enza”.

Matteo Salvini si presenta sul palco di Pontida con una bambina di Bibbiano: scoppia la polemica politica con il Pd che lo accusa di sciacallaggio ma sono molti sulla rete che si dicono indignati per la scelta fatta da chi chiedeva di lasciare i bambini fuori dalla polemica politica. 

Sono durissime le critiche al leader della Lega, Matteo Salvini, che ha scelto di chiudere la kermesse a Pontida con Greta sul palco, una bimba di Bibbiano, ritornata dai genitori biologici dopo un allontanamento forzato di un anno. L’ex Ministro dell’Interno ha detto: “Mi pare che tra i bambini ci sia anche Greta, che è questa splendida bimba coi capelli rossi che dopo un anno è stata restituita alla mamma. Mai più bambini rubati alle famiglie. Mai più bimbi rubati alle mamma e i papà. Mai più bimbi come merce”. Greta è salita sul palco accompagnata dalla madre, tenendo in mano una striscione con l’hashtag #bambinistrappati. 

Tra i primi tweet contro Salvini è quello di Carlo Calenda che scrive: “Che gente siete per usare bambini su un palco. Tutti a testa china davanti a questo schifo? Siete senza onore”. Tra i post condivisi in rete c’è chi scrive “Salvini oggi ha dato il meglio di sé, strumentalizzando il caso di Bibbiano. Lo sciacallo leghista è sempre in prima linea”. E altri che sentenziano: “Credevate di aver toccato il fondo? Illusi. Salvini espone sul palco di Pontida 2019 i corpi di una madre e una bambina, presunte vittime dei fatti di Bibbiano, per fini di bieca propaganda. Abbiamo raggiunto un degrado del costume e della politica mai visto da 75 anni a oggi”. 

I seguaci della Lega hanno invaso Pontida e si dicono felici delle scelte fatte dal loro leader, difendendo la scelta di aver portato sul palco di una manifestazione politica una bambina già traumatizzata per un passato così complesso.