Matteo Salvini senza freni su Twitter si scaglia contro una rom che gli augurava una pallottola, lui risponde Zingaraccia tra poco arriva la ruspa. L’ennesima polemica scoppia dopo che Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno, a SkyTg24, commenta il reportage de Il Giornale. Il quotidiano aveva ripreso con telecamera nascosta alcune donne del campo nomadi di via Monte Bisbino, periferia nord di Milano, e una di queste ha invocato per lui “pallottole in testa”. Salvini ha replicato su Twitter:

“Ma vi pare normale che ci sia una zingara di un campo rom abusivo a Milano, una zingaraccia che va a dire ‘Salvini dovrebbe avere un proiettile’? Preparati che arriva la ruspa, amica mia. Proiettile…, tu preparati che ad accogliere la ruspa, cara la mia zingara, poi vediamo”

Alle parole del vicepremier è scoppiata la polemica con le opposizioni che ritengono che si sia superato il limite con Giacchetti del Pd che afferma Salvini “non è tecnicamente in grado di controllarsi. Essendo il ministro dell’Interno non è un problema da poco”. 

Dopo qualche ora su Facebook il Ministro Salvini, torna sull’infelice frase, rispondendo a chi lo critica per l’espressione usata:

“Roba da matti. Il problema non è una zingara che minaccia di morte il Ministro dell’Interno, vivendo in un campo Rom abusivo. Il problema per qualcuno è la parola “zingaraccia”. Io vado avanti, fino al raggiungimento dell’obiettivo: zero campi Rom in Italia.”

Ministro Salvini, contro la “zingaraccia”: video