Il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini annuncia i risultati dell’operazione “Spiagge sicure” che, come ricorderete, fece tanto discutere. Il suo obiettivo era quello di sequestrare i prodotti non conformi alla normativa italiana ma soprattutto quello di liberare le spiagge dagli abusivi (che, a suo dire, disturberebbero gli italiani in vacanza al mare), dai venditori di braccialetti a quelli di occhiali contraffatti. I risultati di questa operazione sarebbero “assolutamente soddisfacenti” nei 54 comuni costieri che hanno aderito. La spesa complessiva è stata di due milioni e mezzo di euro. 

Queste le parole di Matteo Salvini:

E’ stata la prima volta che abbiamo messo soldi veri per combattere la contraffazione, il commercio abusivo e l’illegalità sulle spiagge. L’obiettivo l’anno prossimo è decuplicare gli interventi passando a 500 comuni: c’è la fila di sindaci che aspetta di partecipare.

Pochi sono i comuni che hanno aderito a questa operazione. Diversi i blitz nelle spiagge italiane.

Il Ministro dell’Interno, poi, ha fatto notare che parte dei soldi stanziati – circa 850mila euro – sono “rimasti in investimenti sul territorio per acquistare mezzi e sistemi di sorveglianza”: “Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 340mila prodotti per un importo superiore a 2,7 milioni di euro. Sono stati recuperati anche prodotti pericolosi per la salute”.