I piloti di British Airways incrociano le braccia per uno sciopero, oggi e domani, che paralizza quasi completamente i voli della compagnia aerea inglese. Secondo i media britannici, quasi tutti i voli della compagnia sono stati annullati e a rimanere a terra sono 4.300 piloti. Lo stop dei piloti è stato proclamato dal sindacato autonomo di categoria Balpa per una vertenza legata agli aumenti di stipendio.

Quello della British Airways in corso è il primo sciopero nella storia della compagnia britannica.

L’agitazione è la conseguenza del mancato accordo in una lunga vertenza sui salari. I piloti della Balpa hanno respinto l’offerta di aumenti dell’11,5% in 3 anni, ritenendolo inadeguato rispetto all’impennata dei profitti messa a segno dalla compagnia dopo il superamento della crisi degli anni scorsi. Una condizione che permetterebbe, secondo i sindacati, a un incentivo più ingente negli stipendi dei piloti. La compagnia al momento non è riuscita a trovare un accordo, chiesto per molti mesi, così i sindacati hanno deciso di proclamare lo sciopero che bloccherà quasi la totalità dei voli previsti tra oggi e domani, 9 e 10 settembre 2019, dalla compagnia di bandiera inglese.

La Compagnia per arginare i disagi ai viaggiatori ha attivato diversi canali di assistenza on line e fisici negli aeroporti, a tutti i viaggiatori sono arrivate via mail le specifiche e lo stato del proprio volo.