Giovedì 26 luglio sciopero serale per il trasporto pubblico locale di Roma .Lo sciopero riguarda metro, autobus e tram urbani dalle ore 20 alle 24 di giovedì 26 luglio. Lo stop dei lavoratori è indetto dal sindacato Faisa Sicel, Orsa e Usb sul tema della sicurezza del personale e della cittadinanza. Lo sciopero interessa la rete Atac: bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Termini-Centocelle. Tra le 20 e mezzanotte, saranno possibili stop mentre tutto sarà regolare sulla linea di Trenitalia.

Il sindacato Usb in una nota scrive: “aperto le procedure di sciopero in Atac perchè l’azienda continua a non garantire un adeguato livello di sicurezza per i lavoratori e per i cittadini e non si assume alcuna responsabilità. Quando un conducente dichiara un guasto lo fa sotto la propria responsabilità e per la sicurezza delle persone che trasporta, mentre l’azienda sta facendo pressioni per proseguire il servizio, anche in condizioni non ottimali. (…) Non è possibile uscire di casa per recarsi al lavoro e rischiare di essere aggredito perchè l’utenza riconosce nei lavoratori i disservizi creati dall’azienda. Non è possibile continuare a lavorare con vetture vecchie, obsolete e rumorosissime che danneggiano la salute. E’ inammissibile non avere neppure i servizi igienici ai capolinea. Non ci si puo’ ammalare per le polveri sottili che si respirano nelle gallerie delle metropolitane”.

Dopo questo ultimo sciopero di Luglio la situazione per pendolari e turisti dovrebbe essere più tranquilla. Ad agosto infatti non sono previste agitazioni (per il trasporto aereo sono vietati scioperi in alcuni periodi dell’anno, fra cui per l’appunto ad agosto). Sul sito del ministero sono segnalati gli scioperi previsti a settembre (il primo a Napoli il 10 settembre riguarderà bus e metro). A Roma dopo lo sciopero del 27 luglio non sono previste al momento altre agitazioni.