Sarà un weekend nero per gli italiani visto che i trasporti, treni e voli, si fermeranno per uno stop di 24 ore. A scioperare sono anzitutto i dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ma anche di Trenord e Ntv, società che gestisce Italo, anche se al momento non ha confermato. La mobilitazione è prevista dalle ore 21 di sabato 21 luglio alle 21 di domenica.

E non è finita qui: stop dei treni ma anche dei voli. Sabato, infatti, Enav ha annunciato il fermo degli aeroporti visto che sono previste diverse azioni di sciopero della durata di 24 ore dei controllori di volo dell’Enav, ente per l’aviazione al volo, che ha precisato come le parti si vedranno presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per un incontro mirato a finalizzare il negoziato. In totale gli scioperi nazionali sono due: il primo indetto dalle organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, Uil Trasporti e UNICA, il secondo da UGL-TA.

A questi vanno sommati altri stop locali a Brindisi, Milano, Padova, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Palermo, Pescara, Roma Ciampino, Fiumicino e Venezia Tessera. Insomma sarà un weekend di fuoco, da dimenticare, per chi dovrà viaggiare per lavoro e per chi aveva pensato bene di organizzare una vacanza estiva.