Giornata nera per gli italiani che utilizzano i mezzi pubblici. Previsto uno sciopero di 4 ore nel trasposto pubblico locale e persino nel settore del noleggio di pullman con conducente. Ad annunciarlo sono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, che hanno proclamato la protesta. Il motivo? “Le proposte europee di modifica peggiorativa dei regolamenti sui tempi di guida e di riposo e sulla liberalizzazione del mercato dei servizi di trasporto passeggeri, svolto con autobus e pullman nell’Ue”.

Insomma è guerra tra sindacati italiani e Ue. Diversi i disagi che subiranno gli italiani nella giornata di oggi. Andiamo subito nel dettaglio scoprendo cosa succederà nelle principali città italiane.

A Milano stop dalle 8.45 alle 12.45, a Venezia dalle 10 alle 13, a Bologna dalle 10.30 alle 14.30, a Firenze dalle 17 alle 21, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bari dalle 8.30 alle 12.30, a Palermo dalle 9 alle 13. Sono esclusi, invece, i trasporti pubblici delle città di Torino e Roma in ottemperanza del principio che garantisce un intervallo di tempo tra uno sciopero e l’altro nello stesso bacino di utenza e di Genova, vista la situazione straordinaria della viabilità, a seguito del crollo del Ponte Morandi.

Previsto, infine, lo stop dei conducenti di pullman a noleggio dalle ore 10 alle 14.