Vi ricordate di Valeria Favorito, la giovane che 18 anni fa ricevette il midollo da Fabrizio Frizzi, il conduttore Rai recentemente scomparso? Ebbene, adesso lei si è sposata ma non ha potuto avere al suo fianco l’uomo che a 11 anni le salvò la vita. Valeria era affetta da leucemia e, senza l’aiuto di Frizzi, forse non ce l’avrebbe fatta.

Lei avrebbe voluto Frizzi come suo testimone di nozze. “Andai a Roma per portargli di persona il mio invito di nozze, volevo che lui fosse il mio testimone” ha raccontato la neosposa che, all’epoca dei fatti, provò ad invitarlo. Ma lui stava già male, sapeva che probabilmente non ce l’avrebbe mai fatta (“Se le mie forze me lo consentiranno…” le disse in quell’occasione). Ma forse era certo che a quel matrimonio, a quello di Valeria, la donna che lui aveva salvato e che era un po’ come una sorella, non ci sarebbe mai potuto andare.

Della donazione del midollo osseo da parte di Fabrizio Frizzi si venne a sapere quando – durante la trasmissione “Per tutta la vita” - Romina Power disse: “Fabrizio non c’è perché ha fatto una cosa molto bella e importante per qualcuno”. Era scappato in ospedale per il prelievo del midollo che, poi, ha salvato la vita a Valeria Favorito.