Rimane praticamente illesa dopo una rovinosa caduta, al risveglio sostiene di aver incontrato Gesù. È quanto sarebbe accaduto a una bambina di 9 anni, oggi dodicenne, in una cittadina del Texas. La storia, lanciata questa mattina dalla versione online del Mirror, è ora raccontata in un libro: “Miracles from Heaven”, ovvero “Miracoli dal Paradiso”.

La protagonista della vicenda è Annabel, una bambina affetta sin dalla nascita da una patologia che ne rendeva complessa l’alimentazione, costringendola anche all’assunzione continua di antibiotici e antidolorifici. Nel dicembre del 2011, giocando in giardino con la sorella Abigail, la bimba è caduta all’interno di un albero cavo, precipitando rovinosamente per nove metri. Priva di sensi e giunti tempestivamente i soccorsi, una volta giunti in ospedale la sorpresa: nonostante la grave caduta, Annabel ha riportato solo ferite minori. Al risveglio e nei giorni successivi all’incidente, la bambina avrebbe riferito alcune esperienze mistiche vissute durante la perdita di coscienza: «Sono stata in Paradiso mentre mi trovavo in quell’albero. Mi sono seduta sulle ginocchia di Gesù». Annabel avrebbe spiegato con una certa dovizia di particolari come si sia trovata davanti alle porte dorate del Paradiso e, dopo l’incontro con Gesù e la bisnonna, le stia stato riferito come “non fosse il suo momento”. Secondo quanto riportato dalla madre Christy, convinta dal racconto della bimba, dopo l’incidente la figlia non avrebbe più nemmeno sofferto della grave e invalidante patologia presente sin dalla nascita.

Fonte: Mirror