Sembra una storia surreale e, invece, è accaduta davvero a Torino dove un uomo ha regalato alla sua futura sposa un’automobile e la bellezza di 28mila euro. Poco prima del matrimonio, però, lei ha deciso di lasciarlo e non ha voluto restituirgli i doni che aveva ricevuto. Lui, 76enne, l’ha denunciata al punto che la loro vicenda è finita in Tribunale dove l’ex fidanzata, di 50 anni, è stata assolta dall’accusa di appropriazione indebita.

I due si erano conosciuti nel quartiere Mirafiori Sud poiché vicini di casa: dopo il corteggiamento, è arrivato il fidanzamento, a seguire i regali e infine la promessa di matrimonio. Lui ha pensato bene di regalarle un’auto e 28mila euro in attesa di coronare il loro amore. Lei, invece, forse perché col passare del tempo non lo amava più, poco prima delle nozze, lo ha lasciato non restituendogli più nulla. 

“Inizialmente le è stata mossa l’accusa di circonvenzione di incapace” ha spiegato Stefano Gubernati, l’avvocato della donna, protagonista di questa storia. “Poi però si è accertato che l’uomo era perfettamente capace di intendere e di volere” ha aggiunto. Così l’accusa è stata di appropriazione indebita per essersi procurata “l’ingiusto profitto” dei regali dell’ex fidanzato. La Procura, però, ha chiesto l’assoluzione.