Spara a un armadillo in giardino, colpisce la suocera di rimbalzo. È questo il singolare incidente che ha coinvolto una famiglia nella contea a Lee County, nella statunitense Georgia, qualche giorno fa. Fortunatamente, le conseguenze del colpo pare non siano gravi.

Il tutto è accaduto quando un cinquantaquattrenne, notato un armadillo in giardino, ha deciso di estrarre una pistola da 9 millimetri per sbarazzarsi dell’animale. Stando alle ricostruzioni pubblicate dalla versione statunitense dell’Huffington Post, il proiettile avrebbe colpito l’esemplare uccidendolo, ma sarebbe comunque rimbalzato sulla sua corazza, per poi essere deviato da una recinzione e, infine, colpire la suocera nella schiena mentre si trovava nella sua abitazione. Il colpo, stando alle prime stime, avrebbe compiuto un tragitto di 90 metri. La donna, di 74 anni, è stata immediatamente trasportata in ospedale e sembra sia fuori pericolo. Da quanto affermato dalle autorità locali, non sarebbe insolito in campagna il ricorso alle armi per liberarsi dagli armadilli. In città, o in spazi comunque ridotti o a ridosso delle case, viene invece consigliato l’utilizzo di trappole.

Fonte: Huffington Post, Metro