Rosa Bazzi, condannata insieme al marito Olindo per la strage di Erba, parla dal carcere, intervistata dal programma tv “Le Iene” che da mesi sta provando a ricostruire uno degli omicidi più efferati degli ultimi anni. Dopo 12 anni di silenzio Rosa va in tv a professare la sua innocenza:

Non siamo stati noi due. Non hanno svolto bene il lavoro che hanno fatto.

Il dubbio – sollevato anche dalla trasmissione di Italia 1 – è che in carcere possano essere finiti due innocenti, che dunque le indagini non siano state fatte in maniera certosina e che i presunti responsabili della strage di Erba siano ancora a piede libero. Nei confronti di Rosa e Olindo, però, la giustizia italiana è stata chiara: sono stati loro due, e solo loro due, a commettere quell’atroce gesto. Non ci sono dubbi.

Rosa Bazzi, intervistata da “Le Iene”, ha fatto una rivelazione choc sostenendo di aver visto una “presenza sospetta” nella corte di via Diaz:

Noi non siamo saliti. L’ho detto anche ai carabinieri, che quando siamo usciti abbiamo visto un signore, però loro non ci hanno neanche ascoltato. L’abbiamo detto pure al maresciallo Gallorini. Abbiamo visto un signore, con una borsa in mano, un giaccone e un cappello.