Una notte di paura per gli abitanti del Comune di Castelnuovo Garfagnana, in provincia di Lucca. Una notte all’aperto e al freddo per timore di una nuova forte scossa di terremoto.

L’allarme è stato lanciato dal Comune via Twitter alle 22.19. “A seguito della comunicazione pervenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri si consiglia di uscire di casa e rimanere all’aperto”. La comunicazione governativa citata nel tweet, in una lettera indirizzata alle autorità territoriali e firmata dal capo della Protezione civile Franco Gabrielli, avvisa delle rilevazioni compiute dall’Istituto di geofisica e vulcanologia sulla sequenza sismica del 31 gennaio nella zona, durante la notte (cominciata con la forte scossa del 25 gennaio, a cui ne sono seguite altre 266 di entità leggera); la lettera spiega che nelle prossime ore potrebbero avvenire altre scosse, in prossimità dell’abitato di Castelnuovo in Garfagnana.

Allo stesso modo, la pagina Facebook della Provincia di Lucca conferma: “Il dipartimento nazionale di protezione civile ha comunicato che nelle prossime ore potrebbero verificarsi altre scosse di terremoto con epicentro in prossimità di Castelnuovo di Garfagnana. La sala operativa integrata della Provincia di Lucca e della Prefettura è attiva e sono state allertate le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e i gruppi di volontariato. Tutti i sindaci dei Comuni della provincia sono stati informati e sono state attivate le procedure di protezione civile”.

Sono stati attivati anche dei punti di raccolta della popolazione in diversi comuni della zona. Al momento in cui scriviamo, 1 febbraio ore 0.40, non è giunta notizia di nuove scosse.