Paura sulla costa della Romagna dove è stata avvertita una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.6 intorno a mezzanotte. Secondo l’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), il sisma ha avuto ipocentro a 25 km di profondità ed epicentro a 11 km a est di Ravenna. Fortunatamente, al momento, non si registrano danni a persone o cose.

La scossa è stata avvertito in gran parte del Nordest: tantissime le persone che, impaurite, si sono riversate in strada in Romagna, soprattutto a Ravenna. A Padova e Venezia è stato sentito il movimento tellurico. Decine le chiamate ai vigili del fuoco. La situazione rimane sotto controllo.

Seconda scossa di terremoto

Una seconda scossa di terremoto è stata registrata alle 00:29 nei pressi di Ravenna con una magnitudo di 3.0.

Il terremoto nel Catanese

Di recente, nella notte tra Natale e Santo Stefano, un terremoto ha causato danni e feriti nel Catanese, soprattutto a Fleri (Zafferana Etnea) e Acireale, nella frazione di Pennisi. Immediato l’intervento del Governo che ha dichiarato lo stato d’emergenza e stanziato 10 milioni di euro che serviranno a garantire una sistemazione agli sfollati e a contribuire alle spese di ripristino degli immobili danneggiati dal sisma.