La città più sicura al mondo? Tokyo, la capitale giapponese è stata finita per la terza volta sul podio: Roma e Milano entrano nelle prime 30. A redigere la speciale classifica è il settimanale Economist che ha pubblicato l’indagine biennale, avviata per la prima volta nel 2015, che quest’anno ha monitorato 60 città, utilizzando un numero analogo di parametri distribuiti in quatti campi principali campi: dal digitale, alla salute, il livello di infrastrutture, e la sicurezza personale. Una concetto allargato di sicurezza che non si limita solo a quello legato alla criminalità.

Tokyo conquista ottimi punteggi in tutti gli ambiti di indagine anche se primeggia nella sicurezza digitale, è seconda nella salvaguardia della salute, quarta per infrastrutture e sicurezza personale. Il Giappone, tradizionalmente, si distingue per un forte lavoro di prevenzione su vari fronti tra cui quello dei disastri naturali, il basso livello di attacchi informatici e i tassi di criminalità ridotti.

La classifica vede un podio completamente asiatico con Tokyo seguita da Singapore e Osaka. Medaglia di cartone per Amsterdam che con il suo quarto posto è la prima delle europee, in top ten per l’Europa anche Copenaghen (ottava). Tra le 60 città valutate solo due italiane, Roma e Milano, rispettivamente alla 29/ma e 30/ma posizione. Fanalino di coda per la nigeriana Lagos e la venezuelana Caracas.