Svelata la copertina del primo numero di Topolino targato Panini Comics che vede Mickey Mouse alle prese con la celebre “rovesciata Panini”(omaggio al difensore Carlo Parola) che da anni campeggia sugli album da collezione della casa divenendo storico simbolo delle figurine Calciatori. In uscita il prossimo 2 ottobre, il numero (il 3019) segue l’accordo dell’azienda modenese con The Walt Disney Company Italia per l’acquisizione dei periodici Disney in Italia ed è già destinato a diventare un albo da collezione. La copertina è stata disegnata dal maestro Giorgio Cavazzano, che ha voluto così marcare nel suo disegno questo epocale passaggio di testimone, il secondo nella vita della testata dopo quello da Mondadori a Disney Italia nel 1988 (il numero 1702).

Panini intanto ha perfezionato l’accordo con The Walt Disney Company Italia per l’acquisizione del ramo di azienda dei periodici Disney in Italia: a partire dal prossimo 30 settembre, sarà quindi l’azienda modenese l’editore di Topolino, Violetta, I Classici Disney, Paperino, Principesse, e di tutto il variopinto parco di testate sino ad oggi pubblicate da Disney Italia, assicurando continuità rispetto al patrimonio e l’alta qualità di storie e fumetti che hanno accompagnato e divertito intere generazioni di italiani. Titoli che vanno a integrare il già vasto portafoglio del publishing Panini, che sotto i marchi Panini Comics, Panini Magazine e Panini Books edita oltre 1.700 pubblicazioni all’anno in Italia, da Naruto a Cioè, da Rat-Man a Star Wars, da Hello Kitty a World of Warcraft, oltre all’intero parco titoli Marvel, che la casa gestisce con successo da quasi due decenni.

E’ con grande soddisfazione che accogliamo Topolino e le testate Disney all’interno delle attività editoriali Panini”, ha commentato l’amministratore delegato di Panini, Aldo H. Sallustro. “Da sempre, Panini è in prima linea per divertire, intrattenere e anche educare i ragazzi di tutte le età, ed è motivo di orgoglio poter continuare a farlo attraverso periodici che già sono nelle storia dell’editoria e della cultura di questo paese, e continueranno a esserlo negli anni a venire grazie all’impegno nostro e di tutta la nostra squadra, Questa acquisizione consolida il nostro ruolo di editore leader in Italia nel publishing per ragazzi, e rende ancora più saldi i rapporti con Disney, di cui siamo licenziatari esclusivi per le figurine da decenni, e con cui siamo già in relazione nel settore publishing grazie alle licenze Marvel e Star Wars”.

Fondata nel 1961 dai fratelli Panini, l’azienda modenese è oggi una multinazionale con un giro d’affari di 637 milioni di euro, 900 impiegati, 12 filiali (in Cile, Brasile, Messico, Stati Uniti, Regno Unito, Spagna, Francia, Olanda, Svizzera, Germania, Turchia e Russia) e affari in ben 110 paesi.