Un 2013 ricco di proposte ludico-culturali per la città di Torino che inaugura quest’anno il progetto “Torino incontra”, un’iniziativa che darà la possibilità alla città di accogliere e confrontarsi ogni anno con la cultura, la creatività e l’arte di un paese straniero. Torino rende quest’anno omaggio alla FranciaPaese con cui da sempre coltiva intensi legami che hanno segnato la storia della città e ancora oggi ne investono la vita economica e culturale” ha affermato il sindaco Piero Fassino nel messaggio inaugurale del progetto: un programma che intende attrarre turisti sia dall’Italia che dall’Estero e offrire ai vicini francesi l’opportunità di osservare e scoprire il loro Paese da un nuovo “punto di vista”.

All’interno del calendario di iniziative ed eventi promossi dalle più illustri istituzioni culturali, Torino e la Francia avranno la possibilità di intraprendere insieme un viaggio entusiasmante per conoscersi meglio e condividere la ricchezza delle loro affinità e la bellezza delle differenze. Un omaggio alla cultura francese quindi, che si protrarrà per 12 mesi con un ampio programma di eventi: oltre 100 gli appuntamenti in calendario, suddivisi tra spettacoli e concerti di artisti francesi nelle piazze o all’interno dei teatri torinesi; approfondimenti sulla Francia in manifestazioni come Contemporary Art e Biennale Democrazia; una serie di mostre dedicate a pittori francesi e italiani; una mostra fotografica che celebra la città di Marsiglia, capitale europea della cultura 2013; omaggi alla filmografia francese al Museo Nazionale del Cinema; mercatini enogastronomici nel centro storico di Torino e molto altro ancora.

Nei primi mesi dell’anno l’arte francese è stata protagonista con la mostra Pittori d’oggi Francia-Italia, ospitata alla Palazzina delle Belle arti di Torino fino al 30 marzo. Ma, come già sottolineato, la rassegna non riguarda solamente l’arte, bensì tutti gli aspetti della vita e della cultura francese, dal turismo all’enogastronomia allo studio della lingua: in tale contesto si è quindi tenuto al Circolo dei Lettori l’importate appuntamento con il gruppo di lettura in francese; non sono poi mancate giornate di studio e approfondimento sulla situazione e l’importanza della lingua francese nel mondo e incontri tra i dirigenti scolastici del Piemonte e quelli delle scuole francesi per riflettere sull’importanza della mobilità internazionale. Tra gli appuntamenti enogastronomici, il mercatino Provenzale di Piazza Palazzo di Città e la rassegna sui prodotti tipici della regione Savoia, con la presenza rinomati chef.

Dopo i primi tre mesi di programmazione, il bimestre aprile-maggio di Torino incontra la Francia si è inaugurato il 2 aprile all’insegna della musica al Jazz Club Torino. Importantissimi poi gli eventi realizzati nell’ambito del Salone del Libro, da poco concluso, con la presenza di numerosi stand dedicati al rapporto tra i due paesi e famosi intellettuali d’oltralpe; e quelli della Biennale di Democrazia e Jazz Festival, senza dimenticare poi le preziose collaborazioni nate tra i teatri dell’Operà de Lyon e il Teatro Regio e gli eventi legati alla cinematografia francese, ospitati al Museo del Cinema.

Tra i prossimi eventi, dal 24 al 30 giugno, ESTATE MUSICALE con FESTIVAL BEETHOVEN, sette sere di grande musica gratuita con l’Orchestra Nazionale della RAI e l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Torino; e OLTRE I LIMITI dove ospiti nazionali e internazionali del mondo dello sport, dell’arte e della cultura si incontreranno per discutere e confrontarsi sui significati dei limiti e sulle strategie che mettiamo in atto per superarli. Si prosegue poi con TO- YOU. TORINO YOUNG CITY, rassegna dedicata alle nuove generazioni, per rendere i giovani protagonisti di grandi appuntamenti all’insegna della creatività, dello spettacolo, dello sport, della partecipazione e della sperimentazione! Il mese di luglio sarà invece all’insegna della musica con TRAFFIC TORINO FREE FESTIVAL, maggiore raduno musicale estivo nazionale, capace di richiamare il popolo rock anche dall’estero, e KAPPAFUTURFESTIVAL TORINO SUMMER MUSIC, per celebrare la cultura musicale contemporanea nel primo festival diurno e open air dedicato ai suoni elettronici. Mentre dal 1 agosto protagonista il MUSEO EGIZIO con WORK IN PROGRESS: mentre i cantieri del Nuovo Museo avanzano, il 1 agosto si apre un nuovo percorso, un’occasione per scoprire una delle più straordinarie raccolte e vivere la trasformazione di un grande museo. Dal 4 al 21 settembre torna poi la musica con MITO SETTEMBRE MUSICA, un festival per tutti i gusti, dalla musica classica, alla contemporanea, etnica, jazz e pop, con artisti e orchestre da tutto il mondo nel contest delle meraviglie storiche e architettoniche della città. Nell’ambito dell’arte contemporanea, inoltre, e in particolare del progetto Luci d’Artista, la Città ha scelto, in omaggio al paese d’Oltralpe, di mantenere allestita per tutto l’anno l’opera ‘Tappeto volante’ del parigino Daniel Buren, una grande bandiera francese accesa nella piazza di fronte a Palazzo Civico.

Il programma completo, articolato in cinque bimestri, si trova nell’opuscolo promozionale distribuito in tutti i punti informativi della città ed è visibile online sui siti www.torinoplus.it e www.torinocultura.it.