48 ore al giorno X, e la pseudo fuga di informazioni relative alla prima prova dell’esame di Stato impazzano sul web: dai toto-traccia all’indovina indovinello sull’autore, tutto ruota intorno alla tanto famigerata prima prova. Potrebbe servire affidarsi alla statistica, forse funziona meglio la fortuna, certo è che ricevere qualche indicazione in più da chi le tracce le crea, sarebbe un aiuto niente male

Detto fatto:  qualche giorno fa La Stampa ha intervistato l’ispettore Favini, il responsabile delle vostre notti insonni, colui che realizza le tracce insieme al Ministro dell’Istruzione e che ha spiegato nel video che vi riportiamo qui sotto come vengono scelti gli autori e gli argomenti della prima prova di maturità, dandovi così qualche dritta su cosa andare a ripassare. Vediamo i punti chiave nel dettaglio:

- L’autore in genere è un personaggio della letteratura italiana del ’900, scelta fatta per lanciare un messaggio ai docenti italiani: “Nel programma dell’ultimo anno devono essere inclusi tutti gli autori del XX secolo“.

- Solitamente si cerca di privilegiare un anno la prosa (un paragrafo breve, compiuto ed efficace), un anno la poesia (max 40 versi).

- Viene sempre selezionato un testo poco noto, di autore noto. Ciò, naturalmente, per rendere più ampio il contributo personale degli studenti che, altrimenti, si limitano a ripetere meccanicamente, senza ragionare, ciò che c’è scritto nelle antologie.

- Le tematiche d’attualità, invece, non sono mai troppo recenti (le tracce vengono chiuse tra gennaio e febbraio) e si tende a evitare argomenti troppo scottanti, sia di politica sia religiosi.

- Vengono solitamente proposti testi che si pensa possano catturare l’attenzione dei giovani, che abbiano, ad esempio, come protagonisti personaggi storici come Aldo Moro: personalità che ancora oggi continua a catturare l’attenzione dei ragazzi. Da non trascurare anche esponenti del ’900 che hanno sempre apprezzato i e condiviso i sogni e le passioni dei più giovani come, ad esempio, Palmiro Togliatti.

- Tra i periodi storici del ’900 da non trascurare mai il Fascismo, epoca che non si può rinnegare e che è stata per diversi anni un movimento dedicato ai giovani e per quanto connotabile negativamente, gli studenti devono conoscerlo proprio per imparare a distaccarsene.

TUTTE LE TRACCE PER LA MATURITA’ 2013:

La violenza sulle donne

La crisi economica italiana

Rita Levi Montalcini, consigli per lo svolgimento

Luigi Pirandello, consigli per lo svolgimento

Dante Alighieri, consigli per svolgere il tema

Italo Svevo, i consigli per svolgere il tema

Salvatore Quasimodo, i consigli per lo svolgimento

Gabriele D’annunzio, come svolgere il tema

Giuseppe Ungaretti, i consigli per il tema

LINK UTILI MATURITA’:

Temi Maturità 2013: toto tema, da Ungaretti a Pirandello ecco tutti i consigli.

Tracce maturità 2013: concentriamoci su avvenimenti e ricorrenze importanti.

Esami maturità 2013 seconda prova: tutto ciò che c’è da sapere per arrivare preparati.

Esami maturità 2013 terza prova: tutto ciò che c’è da sapere per arrivare preparati.

Esami di maturità 2013: come trovare le soluzioni, ecco l’app che ti aiuta.

Bonus maturità: ecco come calcolarlo.

Esami maturità 2013: occhio al calendario!

(Foto by InfoPhoto)