Nel trentino un uomo di 45 anni uccide prima i genitori e poi si spara: il caso di omicidio-suicidio avviene a Romallo nella Val di Non Trentina. Le vittime sono il 45enne David Pancheri, il padre Giampietro, 79 anni, e la madre Adriana Laini, 72 anni. A trovare nell’appartamento i tre corpi senza vita di padre, madre e figlio è stato un parente, preoccupato perché non riusciva a mettersi in contatto con la famiglia.

La famiglia da molti anni si era trasferita dal Trentino a Milano e tornava in quella casa solo per trascorrere le vacanze estive. Proprio il quella casa il figlio ha deciso prima di uccidere i due genitori e poi di voltare l’arma verso sé stesso e sparare nuovamente.

Non sono ancora chiare le ragioni del tragico gesto e sul caso stanno indagando i Carabinieri della vallata. Pare che l’uomo abbia lasciato in casa una lettera dove chiedeva scusa a tutti e spiegava le motivazioni di quel gesto estremo. Probabilmente il movente sarebbe da ricondurre allo stato di prostrazione dell’uomo, che era probabilmente depresso.