Dopo questo week end di afa e caldo torrido, con temperature che hanno sfiorato i 40 gradi, ecco oggi, come avevano previsto i metereologi, che un’ondata di maltempo si è abbattuto sull’Italia, in particolare sul centro nord.

Secondo i rilevamenti della Coldiretti Lombardia, il primo bilancio della bufera di vento e pioggia è questo: “Fra la zona di Affori e Bollate – spiega Marcello Doniselli, vivaista e presidente di Assofloro Milano, il vento ha devastato il verde lungo le strade e i giardini. Siamo già intervenuti con le nostre squadre per mettere in sicurezza alberi e rami pericolanti. Nei vivai sono volate via tettoie e lamiere dei capanni per gli attrezzi”.

Nel pomeriggio una tromba d’aria si è abbattuta invece nella zona di Trezzo sull’Adda. Il 118 è intervenuto in un’azienda di Trezzo e in una azienda della vicina Grezzago, dove tre persone sono rimaste ferite.

A Rho, nella frazione di Lucernate, il vento ha abbattuto alcune piante. La tempesta ha poi colpito la parte alta del Sempione, fra Busto Arsizio e Cardano al Campo fino a Varese (foto by InfoPhoto).

Una violenta tromba d’aria ha interessato anche Vigevano (Pavia) dove un albero è finito su un treno (colpendo il locomotore) che stava entrando in stazione: fortunatamente non si sono registrati feriti né danni particolari, ma la linea Vigevano-Mortara è stata interrotta per parte della mattinata. Invase dalla tempesta di acqua e vento anche Milano, la zona della Lomellina e tutta la provincia di Pavia

A Robbio un pino, abbattuto dal vento, è finito sull’edificio che ospita la scuola media. Il centralino dei vigili del fuoco è stato tempestato da chiamate di cittadini che segnalavano allagamenti o danni alle loro abitazioni.

L’ondata di maltempo ha provocato danni anche in provincia di Lecco . La zona più colpita è quella di Mandello del Lario, dove si è abbattuta una tromba d’aria con raffiche di vento fino a cento chilometri all’ora.

Allagamenti si sono registrati in varie altre zone della provincia, con rallentamenti per il traffico lungo le principali direttrici di marcia e il collegamento con la Valtellina.

Ecco alcuni video: