Il presidente Trump incontra al confine tra le due coree il leader Kim Jong-un: stretta di mano storica nella zona demilitarizzata tra i due paesi. Donald Trump ha attraversato da solo il confine intercoreano al villaggio di Panmunjom, su invito di Kim, e per la prima volta un Presidente degli Stati Uniti d’America ha fatto qualche passo nei territori della Corea del Nord.

La stretta di mano simbolica tra i due leader è avvenuta nel territorio nordcoreano, un gesto che vuole aprire nuove trattative tra i due Paesi. Trump ha sottolineato “Non c’è fretta di risolvere la questione delle sanzioni” ribadendo la volontà di parlarne durante i tavoli e le trattative che si apriranno nell’immediato futuro come sottolinea il Tycoon: ”Nelle prossime settimane designeremo un team perché lavori a un accordo ad ampio raggio. E’ un grande giorno. Poi vediamo cosa succede”.

Kim ha dichiarato che “La relazione tra i due Paesi è eccellente” e che non si sarebbe mai aspettato di vedere Trump in quel luogo, lo ha definito un presidente determinato e coraggioso. Trump ha ringraziato e ha confermato la volontà di volerlo invitare alla Casa Bianca, ora che quei territori tra le due coree si sono trasformati in luogo di pace mentre prima “c’era un grande conflitto, un tremendo conflitto e morte tutt’intorno. Era un posto molto pericoloso”.

Trump e Kim si rivedranno a Washington?