Niente da fare tra Usa e Corea del Nord. “Nessun accordo è stato raggiunto” al summit di Hanoi, in Vietnam, così come riferito dalla Casa Bianca spiegando che le riunioni sulla denuclearizzazione continueranno anche nei prossimi anni. Il tycoon si è opposto alla “richiesta di Kim di togliere le sanzioni”. Un no secco che ha stoppato il dialogo tra i due leader.

Incontri che, comunque, sono stati descritti come “buoni e costruttivi” visto che Kim e Trump hanno discusso “dei vari modi per far avanzare la denuclearizzazione e i concetti basati sull’economia”.

Abbiamo avuto delle giornate produttive, le relazioni con Kim Jong-un sono forti, ma stavolta abbiamo deciso di non firmare nulla. Le differenze sono state ridotte anche se Kim ha una certa visione che non coincide con la nostra.

Queste le parole del presidente Donald Trump. La strada imboccata, dunque, sembra essere quella giusta:

Kim Jong-un mi ha assicurato che non farà test su missili e niente che riguardi il nucleare.

Dunque salta tutto, almeno per ora, ma i rapporti tra Usa e Corea del Nord sono nettamente migliorati nel tempo. Basti pensare che inizialmente tra Donald Trump e Kim sono volate parole grosse: si rischiava davvero una nuova guerra.