Ha 26 anni la turista danese che è stata violentata domenica mattina a Rimini da un uomo di 37 anni che, stando alle prime informazioni, era già noto alle forze dell’ordine. Si tratta di un venditore ambulante di rose, originario del Bangladesh, che in passato sarebbe stato denunciato per violenza sessuale: due volte contro maggiorenni e una volta contro una minore. Il Gip, in questo caso, ha già convalidato il fermo.

I fatti. Alle 5.30 del mattino l’uomo ha visto una donna camminare da sola in direzione del proprio albergo. Così si è avvicinato a lei, le ha fatto qualche complimento mentre si trovava in sella ad una bici, poi l’ha aggredita. A quel punto la turista danese, terrorizzata, ha trovato rifugio in un bar dove ha chiesto aiuto: immediato l’arrivo di una pattuglia di carabinieri di Rimini.

Grazie alla descrizione dell’aggressore fornita dalla vittima e una volta raccolte le testimonianze di un avventore del bar che ha visto parte della scena della violenza, è stato possibile risalire all’aggressore, già noto alle forze dell’ordine. Importante anche la testimonianza del barista che aveva soccorso la giovane e che ha detto di aver visto più volte il bengalese in quella zona. Lo stesso, in passato, avrebbe infastidito persino i suoi clienti.