Sarebbe stato l’ex marito, Ettore Sini, un agente della Polizia Penitenziaria, a uccidere Romina Meloni all’interno della sua casa di Nuoro. Anche il compagno della vittima sarebbe rimasto ferito gravemente (è ricoverato in Rianimazione all’ospedale San Francesco); per la donna, invece, non c’è stato niente da fare. Quando i medici del 118 sono arrivati in loco, la vittima, originaria di Ozieri, era già morta. Secondo gli inquirenti a toglierle la vita sarebbe stato il marito che probabilmente non accettava la fine della loro relazione. 

Donna uccisa in casa, ferito anche il compagno di lei

La donna da poco tempo si era trasferita nell’abitazione – in cui è stata trovata senza vita – col nuovo compagno.

Le forze dell’ordine ieri sera, dopo ore di ricerche, hanno trovato l’agente della Polizia penitenziaria di 49 anni. Vagava per le strade di Sassari, in stato confusionale: era fuggito con un’auto.

L’aggressore è un agente della Penitenziaria

I carabinieri, intanto, stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti: cosa è accaduto e perché abbia deciso di ucciderla. Si sa soltanto che, piombando di sorpresa in quella casa a Nuoro, l’agente della Penitenziaria ha ucciso a colpi di pistola la sua ex moglie e ferito gravemente il compagno di lei. A chiamare il 112 sarebbero stati i vicini di casa, insospettiti dalle urla prima e dagli spari poi.