Ucciso davanti al Muro del Pianto. E’ accaduto stamattina ad un ebreo 46enne scambiato per un miliziano palestinese perché, secondo i media israeliani, avrebbe urlato ‘Allah u Akbar‘ e provato ad estrarre qualcosa dalla tasca. A quel punto sarebbe stato colpito a colpi di arma da fuoco da una guardia spaventata.

Secondo le prime informazioni la vittima sarebbe un assiduo frequentatore della Spianata del Muro del Pianto dove – secondo il sito Ynet – avrebbe fama fra i fedeli di persona ”eccentrica”.

L’incidente è avvenuto di prima mattina, mentre nell’area si affollavano centinaia di persone pronti alla preghiera; il sito di aggiornamento Walla ha appreso da altri fedeli che stamane erano assorti in preghiera davanti al Muro del Pianto, che la guardia avrebbe esploso almeno una decina di colpi di pistola nei confronti della vittima. Questo dettaglio non ha però ancora conferma dalla polizia.