La città di Venezia ha subito la seconda più grande acqua alta nella storia dai tempi dell’acqua granda del 1966, palazzi e alberghi allagati. La città è in piena emergenza e l’acqua ha raggiungo ogni calle, ogni palazzo: saranno ingenti i danni una volta che l’acqua sarà andata via.

Un’ acqua alta così impressionante non si vedeva da molti anni a Venezia, la scorsa notte l’acqua ha toccato il 1metro e 90 mentre per le 10.20 di questa mattina è prevista una marea di 1 metro 40 centimetri, una misura che allagherà nuovamente quasi tutta la città. Sospesi i lavori ieri sera anche al Palazzo della Regione del Veneto dove era in corso il consiglio regionale, l’aula del Consiglio è stata completamente invasa dall’acqua e i consiglieri hanno trovato rifugio nei piani superiori.

Ci sono anche delle vittime. Due persone sono morte nell’isola di Pellestrina: all’anziano di 78 anni, rimasto fulminato mentre cercava di far ripartire le elettropompe nella sua casa allagata, si è aggiunto un secondo abitante dell’isola, trovato deceduto anche lui in casa, probabilmente per cause naturali.

Il sindaco Luigi Bugnano ha chiuso tutte le scuole in città. Sono però regolarmente in funzione i vaporetti dell’Actv, che possono essere fermati per motivi di sicurezza solo quando la marea supera il metro e 50. Anche la sede municipale di Ca’ Farsetti, affacciata sul Canal Grande, è rimasto isolato a causa della dalla marea.

Potrebbero essere gravi i danni provocati dall’acqua alta eccezionale alla Basilica di San Marco, gioiello di Venezia. Dal comando della Polizia municipale si apprende che tutta la cripta è stata sommersa e dentro la basilica.

Il Sindaco Brugnaro dice: “Venezia continua a essere angustiata dalle acque alte eccezionali. L’anno scorso, quest’anno uguale.Chiediamo al governo di partecipare e di capire a che livello è l’organizzazione del Mose, perché qui si rischia veramente di non farcela più”.

Impressionanti i video che vengono condivisi nei social e che vi riportiamo qui sotto.

Venezia: acqua alta record allaga la città, ingenti danni VIDEO