Fiamme alte 20 metri e una colonna di fumo nero che si vede da chilometri di distanza: ecco l’immagine dell’incendio in una fabbrica di vernici a Vicenza. Lo stabilimento si trova nel comune di Brendola alle porte della città, e la colonna di fumo nero è ben visibile anche dall’autostrada, il capannone in fiamme infatti si trova a lato della A4 Milano-Venezia, nei pressi del casello di Montecchio.

La colonne di fumo nero si vedono già a 10 chilometri di distanza e non si esclude una probabile allerta ambientale. In queste ore stanno intervenendo decine di Vigili del Fuoco che stanno tentando di arginare il rogo ma le fiamme, alte fino a 20 metri, si stanno estendendo anche i capannoni vicino.  A scopo precauzionale è stata chiusa la strada provinciale 500 e molte carreggiate che dal casello della A4 portano al paese vicentino.

Il pericolo ambientale e per l’uomo non è escluso, i soccorritori consigliano alla popolazione di mantenere le finestre chiede e  il sindaco di Vicenza ha emanato una nota dove raccomanda: “In relazione all’incendio attualmente in corso in una ditta di vernici di Brendola, a titolo puramente precauzionale si consiglia di chiudere le finestre e non sostare all’aperto anche nel territorio comunale di Vicenza. L’amministrazione comunale sta monitorando l’evoluzione dell’evento in stretto contatto con Arpav. Seguiranno ulteriori comunicazioni”

La preoccupazione è per la nube e per alcuni silos inesplosi. Il titolare della ditta, molto scosso per l’incidente, è stato accompagnato in caserma dai Carabinieri per una prima ricostruzione dei fatti. L’emergenza viene gestita dal prefetto di Vicenza in collaborazione con i comandanti dei soccorsi.