La novità arriva dagli Stati Uniti e si chiama Wicked Paradise, traducendo “Paradiso diabolico”. Si tratta del primo videogioco al mondo interamente per adulti. O perlomeno, questo è quello che promette: non un videogioco porno tout court, ma “a contenuto sessuale”. La notizia è stata data alla rete televisiva Nbc dall’ideatore dello stesso videogame, il belga Jeroen van Den Bosch. Questi ha dato alla luce la sua azienda, una start-up il cui obiettivo è quello di mettere a punto ciò che nessuno è sinora riuscito a realizzare: video giochi per soli adulti.

Sarà, ma a conti fatti l’esperimento risulta alquanto complesso: i movimenti dei caratteri animati dei videogame, infatti, risultano ancora troppo poco reali. Ma Van den Bosch è convinto del suo progetto e di aver creato un prototipo che farà scuola, il “primo gioco avventuroso di realtà virtuale a carattere erotico”. Qualità delle immagini altissima, risoluzione eccezionale, uso di cuffie ed occhiali speciali e molto altro: “È davvero straordinario ciò che stiamo creando – ha detto van den Bosch – non sarà pornografia, ma un videogame che indurrà sensazioni positive: dalla passione alla seduzione”.